a cura della redazione –

Con decreto direttoriale 30 Marzo 2022, sono stati stabiliti tempi e modalità di presentazione della domande per il Fondo impresa femminile.

Il fondo a sostegno dell’imprenditoria femminile, con dotazione di 40 milioni di euro, si propone di promuovere e sostenere l’avvio e il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile e di massimizzare il contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese.

Le risorse PNRR per il fondo impresa femminile, risultano essere pari a 160 milioni di euro. 38,8 milioni destinate agli  “Incentivi per la nascita delle imprese femminili” e 121,2 milioni destinate agli “Incentivi per lo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili”.

Il fondo a sostegno delle imprese femminili finanzia:

  • Programmi di investimento per la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile o lo sviluppo ed il consolidamento di un’impresa femminile già esistente. Nei settori di produzione di beni per l’industria, l’artigianato e trasformazione di prodotti agricoli. Fornitura di servizi in qualsiasi settore, commercio e turismo.
  • Le spese ammissibili non dovranno superare 250.000,00 euro al netto d’IVA per i programmi di investimento che prevedono la costituzione e l’avvio di una nuova impresa femminile. Per i programmi di investimento relativi allo sviluppo e al consolidamento di imprese femminili, la somma da non superare sarà di 400.000 euro al netto d’IVA. Inoltre, i progetti dovranno essere realizzati entro 24 mesi dalla trasmissione del provvedimento di concessione del finanziamento.

Come si compone il finanziamento

Il finanziamento ha durata massima di 8 anni, è a tasso zero e non necessita di forme di garanzia. Le agevolazioni si definiscono in base alle spese ammissibili e ai programmi di investimento, in sede di presentazione della domanda. In particolare:

Gli incentivi relativi alla nascita e lo sviluppo delle imprese femminili, assumono la sola forma del contributo a fondo perduto per un importo massimo pari a:

  • 80% delle spese ammissibili e comunque fino a euro 50.000,00, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili non superiori a euro 100.000,00;
  • 50% delle spese ammissibili, per i programmi di investimento che prevedono spese ammissibili superiori a euro 100.000,00 e fino a euro 250.000,00.

Gli incentivi relativi allo sviluppo e il consolidamento delle imprese femminili, assumono la forma di contributo a fondo perduto e di  finanziamento agevolato:

  • Per le imprese femminili costituite da non più di 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse fino a copertura dell’80% delle spese ammissibili, in egual misura in forma di contributo a fondo perduto e in forma di finanziamento agevolato;
  • Per le imprese femminili costituite da oltre 36 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, le agevolazioni sono concesse come al punto precedente in relazione alle spese ammissibili, mentre le esigenze di capitale circolante costituenti spese ammissibili sono agevolate nella forma del contributo a fondo perduto.

Le spese di investimento coperte dal finanziamento riguardano immobilizzazioni materiali e immateriali, servizi cloud funzionali ai processi portanti della gestione aziendale, personale dipendente ed esigenze di capitale circolante, alle condizioni e nei limiti stabiliti dal decreto interministeriale. E’ inoltre prevista, un servizio di assistenza tecnico- gestionale, fino all’importo massimo di 5.000,00 euro per impresa.

Termini e modalità di presentazione delle domande

Le domande di finanziamento dovranno essere presentate esclusivamente allo sportello elettronico dell‘ente gestore Invitalia.

La procedura indica date distinte per la presentazione al Soggetto gestore Invitalia. Con suddivisione tra le domande relative agli interventi per l’avvio di nuove imprese e quelle relative agli interventi per lo sviluppo di imprese costituite da almeno 12 mesi. In entrambi i casi, è prevista una fase preliminare di compilazione della documentazione:

  • Per l’avvio di nuove imprese femminili, la compilazione della domanda è possibile dalle ore 10:00 del 5 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 19 maggio 2022;
  • Per lo sviluppo e il consolidamento di imprese già in essere, la compilazione della domanda è possibile dalle ore 10:00 del 24 maggio 2022 e la presentazione a partire dalle ore 10:00 del 7 giugno 2022.

 

Se interessato/a a saperne di più sull’iter di compilazione e successiva presentazione della domanda di agevolazione, puoi contattare gli specialisti di Aziendalmente.it al seguente indirizzo e -mail: servizi@aziendalmente.it